NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
11
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Sant'Antioco. Rio S'Arriaxiu. Pronta in Consiglio Comunale la consegna di una mozione di Genti Noa

Politica Locale
Aspetto
Condividi

In occasione del prossimo consiglio comunale verrà presentata un’interrogazione da parte del gruppo Genti NOA in merito alle opere di difesa spondale ed adeguamento opere di attraversamento del Rio S'Arriaxiu. "Lo scopo di tale azione è quello di interrogare, per l’appunto, il Sindaco e la sua giunta per conoscere quali siano le intenzioni dell'Amministrazione comunale -fa sapere il gruppo di opposizione- relativamente alle opere in oggetto e se non si ritenga opportuno fornire ai cittadini interessati, in tempi rapidi, gli opportuni chiarimenti al riguardo, dal momento che i proprietari degli immobili lamentano anomalie nell'esecuzione degli espropri e che gli uffici competenti del Comune non hanno dato agli stessi esaurienti risposte."
Diversi concittadini in questi giorni si sono riuniti in un gruppo attivo su facebook per prendere posizione riguardo gli interventi delle ruspe lungo gli argini di rio S’Arriaxu eseguiti con il beneplacito dell’amministrazione Corongiu, continua il documento, per chi non lo sapesse ricordiamo che i ruscelli di rio Maladroxa e rio S’Arriaxu sono stati interessati da vere e proprie opere faraoniche per la loro “sistemazione idraulica”. Gli interventi furono interrotti nel 2009 perché il Comune di Sant’Antioco aveva iniziato l’opera senza avere le autorizzazioni degli uffici regionali competenti. Genti NOA, continua il documento, ha sempre ritenuto lo sbancamento effettuato ai danni dei rii, una inutile spesa di soldi pubblici per delle opere di dubbia utilità. D’accordo con molti, crediamo che una normale manutenzione dei due ruscelli sarebbe stata più che sufficiente per garantire il regolare scorrimento dell’acqua.
Oggi, a quanto pare, l’attuale maggioranza consiliare sta ritornando alla carica. Abbiamo avuto notizia da parte di diversi proprietari che possiedono i terreni in prossimità di rio S’Arriaxu, dell’invio di nuove lettere di esproprio. Per quanto ci riguarda, conclude il documento, Genti NOA sarà vicina a questi proprietari che, giustamente, si stanno opponendo alle intenzioni della giunta Corongiu di perpetuare uno scempio ambientale costoso e presumibilmente inutile".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità