NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
11
Sun, Dec
59 Nuovi articoli

Cagliari. Sciopero generale del 16 febbraio 2016 – MARCIA SU CAGLIARI.

Politica Locale
Aspetto
Condividi


Programma e organizzazione:
Domani, 16 febbraio 2016, ore 8.00 partenza da:
- centro intermodale - Carbonia,
- fronte distributore Agip – Sant'Antioco,
- Piazza Cavallera – Iglesias.
Saranno a disposizione dei manifestanti i pullman.
Destinazione Cagliari, Viale Trento, palazzo della Giunta Regionale.
La lunga carovana sfilerà lungo la s.s. 130, con tappa di raccordo Musei, distributore Q8, per proseguire poi, ad una velocità di marcia ridotta fino al capoluogo. “Tanto, in questi giorni, è stato fatto per cercare di boicottare la Marcia in programma domani.
E' stato fissato dal Presidente Pigliaru un incontro il 12 u.s. per discutere di Piano Sulcis.
Invito strategicamente negato al comitato organizzatore della mobilitazione, così come l'appuntamento per discutere di Alcoa, fissato per l'11 febbraio al Ministero, posticipato, guarda caso a domani, sapendo che nella stessa data, Cagliari verrà invasa pacificamente da chi lotta per il lavoro e il rilancio dell'economia di un territorio, quello del Sulcis Iglesiente, stremato e trascurato.
Niente a questo punto ci può fermare.
Non ci fermeranno le critiche, ne tanto meno le strategie becere, messe in campo da alcuni soggetti negli ultimi giorni. Proseguiamo determinati la nostra battaglia, uniti con il resto dei movimenti, sindacati, comitati e associazioni.
Chiediamo che vengano liberate immediatamente, con un intervento del Governo centrale, le risorse del Piano Sulcis.
Chiediamo un commissario straordinario che si occupi della spendita dei denari e dell'avvio dei cantieri in tempi certi e immediati.
Chiediamo un piano occupazionale per l'intero territorio e un accordo quadro e di programma per il rilancio del sistema economico e sociale dei comuni del Sulcis”.-- Fabio Enne (Segretario Generale UST CISL Sulcis Iglesiente)

lettera con richiesta incontro
Preg.mo On. Presidente Pigliaru,
Riproponendo e confermando la nostra disponibilità a partecipare ad un tavolo di discussione
che si occupi di un progetto per il complessivo rilancio economico del Sulcis, ivi cornprese
le tematiche riferite al Piano Sulcis.
Considerata la mobilitazione generale popolare, cominciata il 1 febbraio, che proseguirà in
data 16 Febbraio con un 'MARCIA SU CAGLIARI,.
Riferendoci al suo impegno di convocare la delegazione del Comitato promotore, riformuliamo
formale e sollecita richiesta di incontro finalizzata alla costruzione di una interlocuzione
atta a favorire la realizzazione di obiettivi concreti, in particolare sui temi del lavoro e della
valorizzazione produttiva ed economica del Territorio.
Confidando nella comune esigenza per dare risposta alla grave crisi, attendiamo pronto riscontro.
Distinti Saluti. ANCHE A NOME DEL COMTTATo - Fabio Enne (segretario Generale UST Sulcis lglesiente)
CISL UNIONE

Lettera Aperta: Marcia su Cagliari: Sciopero generale del 16 febbraio 2016.
“A poche ore dalla marcia su Cagliari, organizzata dal comitato per la Mobilitazione Generale Popolare del Sulcis Iglesiente è tempo di bilanci previsionali, da rivedere, se necessario, a consuntivo.
Fin troppe le critiche di queste ultime settimane.
Critiche dettate da riserve mentali, di pochi, che ricordano un sindacato datato, anacronistico e fuori contesto.
Il vero significato della mobilitazione va ricercato nella voglia di riscatto dei tanti giovani e meno giovani, donne e uomini che hanno a cuore la propria terra di origine e che vorrebbero evitare di abbandonare.
Troppi gli anni bui, anni di immobilismo politico regionale e nazionale e non solo. Anni in cui il tornaconto personale è venuto prima di ogni altra questione sia essa pubblica e/o sociale.
Va dato il merito alla UST CISL Sulcis Iglesiente di essersi presa in carico, insieme al resto del comitato organizzatore, dei drammi economici del territorio.
In questi ultimi mesi ho assistito alle tante assemblee popolari territoriali, partecipate e ben organizzate, in vista della grande mobilitazione generale cominciata il 1 febbraio.
L'umiltà del comitato, guidato dalla UST CISL, ha fatto sì che venissero definite tutte le migliori azioni in campo, sintetizzando le proposte emerse da tutte le compagini, movimenti e associazioni, ricercando l'unità quotidianamente, al suo interno e all'esterno.
Non posso che riconoscermi nella segreteria e nel gruppo dirigente responsabile che mette davanti a tutto, non solo i propri iscritti, bensì l'intera collettività, martoriata da lunghi e duri anni di malgoverno.
Vorrei da oggi in poi, un sindacato che prenda atto consapevolmente della tragicità della situazione economico sociale rinunciando talvolta, se necessario, al proprio simbolo.
Occorre ritrovare l’unità sotto la bandiera della nostra terra, l’unica che rappresenta tutti indistintamente.
La strada è certamente ancora molto lunga, piena di ostacoli e difficoltà, ma chiunque senta ancora la voglia di riscatto, fa bene a partecipare alla marcia su Cagliari in programma per domani. Solo con umiltà e facendo fronte unico si può ottenere un risultato tangibile e concreto”.

Michele Sabiu (Responsabile Giovani Metalmeccanici CISL Sulcis Iglesiente)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità