NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
03
Sat, Dec
59 Nuovi articoli

Cisl. Accelerare su Genna Luas – posti di lavoro a rischio.

Politica Locale
Aspetto
Condividi

“Perdere il livello occupazionale garantito dalla Portovesme srl, ultima industria presente sul territorio, sarebbe dare il colpo di grazia ad una zona su cui grava una crisi economica senza precedenti”.

Lo afferma Fabio Enne Segretario Generale UST CISL che prosegue: “E’ vitale, in questo momento storico, mantenere i 1000 posti di lavoro (tra diretti e indiretti) ancora garantiti dall’industria dello zinco primario. La discarica di Genna Luas, fondamentale per l’attività della Portovesme Srl deve essere necessariamente terminata, messa in sicurezza e sorvegliata per i prossimi decenni. Sappiamo fin da ora che il nono anello non sarà sufficiente a garantire l’abbancamento per gli anni a venire, pertanto chiediamo alle istituzioni coinvolte nell’iter per la costruzione della nuova “Genna Luas 2” che prestino le attenzioni dovute e che la procedura amministrativa e tecnica venga ulti-mata al più presto”.

Conclude Enne: “Purtroppo, negli ultimi anni, registriamo l’incapacità degli enti locali e della Regione di essere determinati e determinanti nella risoluzione delle vertenze, nella pro-grammazione comunitaria e governativa, insomma, manca la consapevolezza che occorre rivitalizzare l’economia. Per centrare questo obiettivo, non è certamente sufficiente la sola industria, occorre una visione globale, un rilancio culturale che, partendo dall’emergenza occupazionale offra soluzioni a medio e lungo termine. Soluzioni programmate e condivise. Troppo spesso si tende a trasferire le responsabilità dei drammi sociali ed economici al go-verno nazionale e/o europeo, che certamente ne hanno, dimenticando che l’apporto che gli enti locali potrebbero fornire risulterebbe strategico e determinate, non solo per il mante-nimento dei livelli occupazionali, ma anche per la programmazione articolata di un necessa-rio sviluppo economico diversificato da quello attuale”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità