NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
22
Sat, Jul
54 Nuovi articoli

Iglesias. La zona franca zonale è un primo passo. adesso quella integrale

Politica Regionale
Aspetto
Condividi

Lo afferma Fabio Enne, Segretario generale UST CISL. “La Mobilitazione Generale Popolare partita il 1 febbraio dal Sulcis, comincia a portare i suoi frutti. L’impegno e la determinazione della UST CISL, della Cisal, della Fismic – Consal, del movimento Partite Iva, Sardegna ZONA FRANCA, Artigiani e Commercianti, Studenti, Disoccupati ha spinto affinché la Giunta Regionale deliberasse in merito alle zone franche. Oggi, dopo tanta attesa, sono una realtà, il prossimo passo non può che essere la zona franca integrale”.
La Giunta Regionale ha attivato le zone franche nell’isola con tre delibere adottate in accordo con il Governo Nazionale. Prosegue Enne, “Adesso occorre necessariamente vigilare sul prosieguo della procedura”.
“Teniamo alta l’attenzione, siamo pronti a ripartire con la mobilitazione in qualsiasi momento. Sul tavolo della Giunta Regionale sono, numerose e cariche di contenuti, le rivendicazioni nate con la Mobilitazione Generale Popolare. Tra tutte vogliamo ricordare lo sblocco degli incentivi sull’edilizia. Occorre far necessariamente ripartire quel settore, trainante per l’intera economia del Sulcis”.
ma poi Fabio Enne va ancora più a fondo affermando: «Dopo le delibere della Giunta regionale, il prossimo passo non può che essere la zona franca integrale». Certamente siamo favorevoli per le deliberazioni adottate dalla Giunta regionale sulle zone franche doganali- afferma - la mobilitazione generale popolare partita il 1 febbraio dal Sulcis, comincia a portare i suoi frutti. L’impegno e la determinazione della Ust Cisl, della Cisal, della Fismic-Consal, del movimento Partite Iva, Sardegna Zona Franca, artigiani e commercianti, studenti, disoccupati ha spinto affinché la Giunta Regionale deliberasse in merito alle zone franche. Oggi, dopo tanta attesa, sono una realtà, il prossimo passo non può che essere la zona franca integrale». «La Giunta regionale ha attivato le zone franche nell’isola con tre delibere adottate in accordo con il Governo Nazionale – aggiunge Fabio Enne -, adesso occorre necessariamente vigilare sul prosieguo della procedura.»
«Teniamo alta l’attenzione, siamo pronti a ripartire con la mobilitazione in qualsiasi momento. Sul tavolo della Giunta regionale sono, numerose e cariche di contenuti, le rivendicazioni nate con la mobilitazione generale popolare. Tra tutte vogliamo ricordare lo sblocco degli incentivi sull’edilizia. Occorre far necessariamente ripartire quel settore – conclude Fabio Enne –, trainante per l’intera economia del Sulcis.»

Commenti   

# Roberto 2016-04-20 23:10
Roberto Diana Ma se continuiamo' a dormire, mi sa tanto che al nord Sardegna la ZF la vedremo con il binocolo. Il Sindaco di Porto Torres deve attivarsi prima del (01/05/16) altrimenti perderemo tutto, dopo tale data non sarà più possibile nessuna attivazione. Quindi chiunque può avere un contatto con il Sindaco Wheeler di Porto Torres, per cortesia,vada il prima possibile a comunicarglielo. Visto che io stesso sono andato per ben tre volte e per tre volte il Sindaco o una scusa o l'altra ha rifiutato ascoltare quello che io stesso gli avrei voluto dire. CONTATTARE la Dottoressa Maria Rosaria Randaccio ,Avvocato Francesco Scifo, rintracciabili su FACEBOOK. Sono loro che da anni mandano avanti questa iniziativa a favore della Sardegna e di tutti i Sardi.
Mi piace · Rispondi · 1 h
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna