NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo
05
Mon, Dec
56 Nuovi articoli

Dal dramma al sogno del debutto in serie A, il giocatore Pisacane del Cagliari in lacrime. Aveva rischiato di non poter più dare un calcio al pallone

Stampa Regionale
Aspetto
Condividi


“Scusate, non ce la faccio” e scoppia in lacrime. La storia di Pisacane è una di quelle favole che fanno amare il calcio. Sport ricco di sentimenti e racconti che sanno ancora emozionare. Uno di questi lo ha scritto il difensore del Cagliari Pisacane che ha esordito in serie A. Un traguardo da sogno per tutti i giocatori. Ma quando si taglia dopo aver rischiato di non poter più dare un calcio al pallone, il sapore è ancora più forte. E mentre Pisacane commenta la sua giornata storica, scoppia in lacrime davanti ai giornalisti. E’ fresco nella memoria il dramma che ha vissuto da ragazzino. "Una mattina mi svegliai paralizzato dalla testa ai piedi" -raccontò Pisacane ai microfoni di GianlucaDiMarzio.com - "Mi fu chiara la gravità della situazione solo quando mi ritrovai in un letto di ospedale. La diagnosi fu terribile: sindrome di Guillain-Barré. Dalla speranza di realizzare il sogno che avevo fin da bambino mi trovai ad affrontare la partita più difficile. In quel momento non pensavo al fatto che forse non avrei più giocato a calcio. Tutti i miei sforzi, le mie speranze erano indirizzate a combattere per un bene più prezioso, la vita". Vita che ora va avanti con il sogno che finalmente si è avverato.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Iscriviti!! E' Gratis

Iscriviti attraverso il nostro servizio di abbonamento gratuito di posta elettronica per ricevere le notifiche quando sono disponibili nuove informazioni.
Pubblicità